• Barbara Fredrickson
  • Carl Ramson Rogers
  • Daniel Goleman
  • Stephen Krashen

Barbara Fredrickson

“Le emozioni positive predispongono la mente all’apprendimento, la rendono molto più ricettiva agli stimoli. Le emozioni positive costruiscono un bagaglio di risorse intellettuali, sociali, psicologiche e fisiche che rimarranno a disposizione dell’individuo. Una persona che prova uno stato emotivo positivo, è naturalmente portata ad approfondire e apprendere, costruendo conoscenza e abilità” Barbara Fredrickson broaden-and-built theory professor in the department of psychology at the University of North Carolina

Carl Ramson Rogers

Carl Ramson Rogers (Oak Park, 8 gennaio 1902 – La Jolla, 4 febbraio 1987) è stato uno psicologo statunitense, fondatore della terapia non direttiva e noto per i suoi studi sul counseling e la psicoterapia all'interno della corrente umanistica della psicologia. Dopo un anno di internato presso l'Institute for Child Guidance di New York, viene assunto al Child Study Department di Rochester. Affascinato e stimolato sia dalle teorie di Otto Rank che dalla corrente europea dell'esistenzialismo, Rogers pubblica nel 1939 il suo primo libro: The Clinical Treatment of the Problem Child: grazie a questa pubblicazione ottiene una cattedra di psicologia clinica in Ohio. Del 1942 è l'opera di Rogers (Counseling and Psychotherapy) che getta le basi della sua client-centered therapy e del movimento di psicologia umanistica. Nel 1944 si trasferisce a Chicago, sua città natale, dove fonda il primo counseling center all'interno del quale effettua, oltre alla sua modalità di "terapia non direttiva", anche ricerca clinica. Da questa attività deriva, alcuni anni dopo, il libro Client-centered-Therapy ("Terapia centrata sul cliente"), testo fondamentale e manifesto del pensiero di Rogers. In questo libro vengono infatti ampliate tematiche già affrontate in Counseling and Psychotherapy.

Daniel Goleman

Daniel Goleman (Stockton, 7 marzo 1946) è uno psicologo, scrittore e giornalista statunitense. Ha studiato all'Amherst College, dove è stato allievo di Alfred F. Jones. Si è laureato ad Harvard, specializzandosi in "psicologia clinica e sviluppo della personalità", dove successivamente ha pure insegnato. A lungo ha scritto sul New York Times di temi concernenti la neurologia e le scienze comportamentali. L'opera più conosciuta di Goleman è "Intelligenza emotiva" (Emotional Intelligence) del 1995. In questo libro l'autore afferma, tra l'altro, che la conoscenza di sé, la persistenza e l'empatia sono elementi che nascono dall'intelligenza umana, e sono quelli che probabilmente influenzano maggiormente la vita dell'uomo. Spesso queste capacità, che vanno a costituire l'intelligenza emozionale, erano sottovalutate, ignorate o non considerate come elemento rilevante nel computo del noto ma ridimensionato quoziente d'intelligenza (QI). Goleman ha ricevuto molti premi e riconoscimenti per le sue ricerche: due nomination al Premio Pulitzer per i suoi articoli, un premio alla carriera dall'American Psychological Association e l'elezione a membro dell'American Association for the Advancement of Science. Nell'aprile 2009 è uscita in Italia la sua ultima opera, "Intelligenza ecologica", edita da Rizzoli.

Stephen Krashen

Stephen Krashen (University of Southern California) è un esperto nel campo della linguistica, specializzato in teorie di acquisizione e sviluppo linguistico. Molte delle sue recenti ricerche hanno riguardato lo studio dell'acquisizione di lingue non inglesi e bilingue. Negli ultimi 20 anni, ha pubblicato oltre 100 libri e articoli ed è stato invitato a tenere oltre 300 conferenze presso le università degli Stati Uniti e del Canada. Questa è una breve descrizione della nota e ben accettata teoria di Krashen sull'acquisizione della seconda lingua, che ha avuto un grande impatto in tutte le aree della ricerca e dell'insegnamento della seconda lingua a partire dagli anni Ottanta. Descrizione della teoria dell'acquisizione della seconda lingua di Krashen La teoria di Krashen sull'acquisizione della seconda lingua consiste di cinque ipotesi principali: l'ipotesi Acquisizione-Learning; l'ipotesi Monitor; l'ipotesi dell'Ordine Naturale; l'ipotesi di Input; e l'ipotesi del filtro affettivo.